Voragine al Vomero: rimozione auto sprofondate, verifiche edifici sgomberati.

Ieri, 21 febbraio, nel quartiere napoletano del Vomero, sono state rimosse due automobili sprofondate nel sottosuolo in via Morghen, dove si è improvvisamente aperta una voragine all’altezza dell’incrocio con via Bonito. Oltre ai veicoli, i Vigili del Fuoco hanno rimosso un palo dell’illuminazione pubblica e hanno sezionato e rimosso un albero pericolante.

Contemporaneamente, l’Abc, la società che gestisce il servizio idrico, ha avviato la realizzazione di un bypass della condotta idrica per ripristinare la fornitura nell’area interessata e successivamente provvederà al ripristino del manto stradale. Il Comune di Napoli, con apposita ordinanza, ha disposto le verifiche presso gli edifici sgomberati al civico 63 di via Morghen e al civico 9 di via Solimena. Nella zona interessata, in seguito alla chiusura del traffico veicolare, è stata regolamentata la viabilità alternativa.

La voragine si è aperta nella notte tra martedì e mercoledì e ha inghiottito un’automobile con a bordo due ragazzi, oltre a un’altra auto parcheggiata. I giovani sono stati soccorsi da passanti e dalla polizia e hanno riportato delle contusioni ma nessuna ferita grave. L’incidente ha causato ulteriori due feriti: due turisti che si trovavano in un b&b nei paraggi e che sono stati travolti dal fango; una di loro è stata portata al Cardarelli per sospetto trauma cranico e dimessa in giornata. Oltre ai Vigili del Fuoco sono intervenuti la Protezione Civile e la Polizia Locale dell’Unità Operativa Vomero; nelle ore successive si è provveduto allo sgombero dei due edifici, nei quali vivono circa cento persone.

Fonte

Leggi Anche