Vittima sul lavoro in Campania: Domenico Fatigati lascia moglie e tre figli

La comunità di Acerra è in lutto e infuria per la tragica morte di Domenico Fatigati, operaio di 52 anni deceduto nello stabilimento Stellantis di Pratola Serra. Mimmo, come era conosciuto da tutti, lascia una moglie e tre figli. Questa è solo l’ultima di una serie di morti sul lavoro avvenute in Campania quest’anno, rendendo la regione al secondo posto per numero di incidenti mortali.

Domenico Fatigati è rimasto ucciso durante un intervento di manutenzione all’interno dello stabilimento irpino, dove lavorava come operaio. Era descritto come un gran lavoratore e quando non era al lavoro dava una mano alla famiglia nel negozio di ortofrutta in pieno centro ad Acerra, che è stato chiuso per lutto. La data dei funerali non è ancora stata fissata poiché è necessario attendere l’autopsia e lo “sblocco” della salma da parte delle autorità. È probabile che il giorno dell’ultimo saluto si terrà un lutto cittadino. Nel frattempo, l’inchiesta continua per far luce su questo ennesimo incidente sul lavoro avvenuto in Campania e in Italia.

Il deputato Aboubakar Soumahoro ha espresso il suo profondo cordoglio per la morte di Domenico Fatigati, sottolineando la necessità di fare luce su questa tragedia e chiedendo al governo di prendere provvedimenti per prevenire ulteriori incidenti sul lavoro.

Questa tragedia ha suscitato rabbia e dolore nella comunità di Acerra, dove Domenico Fatigati era molto conosciuto e apprezzato. Con la sua morte, si aggiunge un altro nome alla lista delle persone decedute sul lavoro in Italia, rendendo ancora più urgente la necessità di prevenire ulteriori incidenti sul lavoro. La comunità è unita nel richiedere giustizia e protezione per tutti i lavoratori.

Fonte

Leggi Anche