Tragico incidente a Scampia: morto Antonio Milo, due automobilisti indagati

La morte di Antonio Milo: inchiesta in corso

Antonio Milo, il giovane di soli 16 anni deceduto in un incidente stradale a Scampia, quartiere di Napoli, il 29 maggio scorso, è stato sottoposto oggi all’autopsia. I guidatori delle altre due auto coinvolte nell’incidente sono attualmente indagati per omicidio stradale.

Antonio Milo

La Procura di Napoli ha aperto un’inchiesta sulla morte di Antonio Milo, il giovane ragazzo morto in seguito a un incidente su scooter a Scampia. Sono stati indagati due uomini, rispettivamente di 36 e 25 anni, che guidavano le altre due auto coinvolte nell’incidente, con l’accusa di omicidio stradale. L’autopsia sul corpo del 16enne è stata eseguita oggi, sabato 1 giugno.

Lo Studio legale 3A-Valore, che segue la famiglia di Antonio Milo, ha reso pubblica l’indagine in corso. Il giovane, talento del calcio, viveva con i genitori, il fratello e la sorella a Scampia. Dopo l’autopsia, l’Autorità Giudiziaria rilascerà il nulla osta per i funerali.

La dinamica dell’incidente

Nel tragico incidente che ha causato la morte di Antonio Milo, avvenuto il 29 maggio, il giovane era in sella al suo scooter Honda Sh 125 su via Roma. Ha tamponato una Fiat Panda, guidata da un 36enne, prima di scontrarsi frontalmente con una Ford Ka, alla guida di un 25enne. Nonostante l’intervento immediato del 118, il giovane è deceduto sul posto.

Le indagini sulla dinamica dell’incidente sono affidate al Reparto Infortunistica Stradale della Polizia Municipale di Napoli, sotto la guida del comandante Joselito Orlando.

Leggi Anche

Elezione Europee 2024: scrutatrice napoletana denunciata per abbandono del seggio per paga troppo bassa

Elezioni amministrative 2024: denunciata scrutatrice 24enne per abbandono del...

Il ritorno dell’ex sindaco alle urne: Elezioni Avellino 2024

Affluenza alle elezioni comunali ad Avellino 2024 Secondo i dati...