Terremoto a Napoli nel Vesuviano: Bianco (Ingv) esclude collegamento con Campi Flegrei

Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su eventi sismici. Nessuna correlazione tra le scosse dei Campi Flegrei e quella di oggi registrata alle pendici del Vesuvio. Dopo lo spavento per la scossa di 3.0 di magnitudo registrata a Massa di Somma ed avvertita in tutta la piana vesuviana, la dottoressa Francesca Bianco, sismologa e vulcanologa, ha spiegato che si tratta di un “evento isolato”, avvenuto alle pendici del Vesuvio e non nel cratere.

La scossa è stata particolarmente forte e si è verificata in un’area vulcanica ben conosciuta come il Vesuvio. La zona registra centinaia di eventi sismici, ma di magnitudo molto bassa. In passato sono stati registrati eventi con magnitudo simile, ma si tratta comunque di un’area vulcanica attiva. Saranno effettuati ulteriori controlli, non solo sismici ma anche chimici, per monitorare l’attività del vulcano.

Oggi si è verificato uno sciame sismico nei Campi Flegrei, con più di 25 terremoti registrati durante la notte e la mattina. La dottoressa Bianco ha confermato che la scossa al Vesuvio appare come un evento isolato, non causa di preoccupazione, essendo avvenuta alle pendici e non nel cratere. Al momento non ci sono evidenze di importanti cambiamenti nell’attività sismica nella zona del Vesuvio. Il vulcano è soggetto a costanti monitoraggi ed è uno dei più attenzionati.

Non vi è alcuna correlazione tra le attività dei Campi Flegrei e quelle del Vesuvio. Il bradisismo nei Campi Flegrei e l’attività sismica del Vesuvio sono fenomeni distinti, non correlati tra loro. Nonostante la vicinanza geografica, le scosse sismiche nei Campi Flegrei non hanno alcuna relazione con quelle del Vesuvio.

Fonte

Leggi Anche