Telecamere di sicurezza distrutte a piazza Bisignano Barra appena installate

Le telecamere di videosorveglianza installate in piazza Bisignano a Barra, quartiere dell’area orientale di Napoli, sono state vandalizzate. Queste telecamere erano state installate solo due giorni prima in collaborazione tra il Comune, la Questura e la Prefettura. Gli occhi elettronici, dal costo di circa 100mila euro, sono stati strappati dai loro alloggiamenti situati sotto i porticati a 4 metri d’altezza. Si tratta della seconda volta che questo accade, in quanto era già successo l’anno scorso quando le telecamere appena installate nella stessa piazza furono distrutte. Queste telecamere sono state scelte per rafforzare la sicurezza e il controllo nella piazza, poiché quest’area è spesso teatro di fenomeni criminali come rapine, furti e spaccio durante le ore notturne.

Il Consigliere MoVimento 5 Stelle Municipalità 6, Patrizio Gragnano, denuncia l’accaduto e promette che le telecamere verranno riparate e riattivate il prima possibile. Gragnano afferma che la tempestività con la quale le telecamere vengono vandalizzate è un segnale di una guerra per il controllo del territorio. Assicura che la Municipalità non arretrerà di fronte a questi atti e che la sicurezza della piazza e del territorio deve essere una priorità. Inoltre, annuncia che verrà organizzato un comitato di ordine e sicurezza a Barra per aumentare la presenza e vigilanza nel territorio. Infine, chiede all’amministrazione di investire risorse per il recupero del polifunzionale e per interventi di riqualificazione nella zona.

Un anno fa, la Municipalità aveva ottenuto un finanziamento per il sistema di videosorveglianza nella piazza e, nonostante le telecamere fossero state vandalizzate e riparate, sono state nuovamente oggetto di vandalizzazione.

Fonte

Leggi Anche