Tablet sottratto da donna davanti ai poliziotti, in stazione si cerca viaggiatori

I poliziotti hanno notato un uomo che si muoveva in modo sospetto tra l’area binari e i negozi della Stazione Centrale di Napoli, con lo sguardo fisso sui bagagli dei viaggiatori. Dopo aver infilato la mano nello zaino di una donna e aver rubato un tablet del valore di circa mille euro, ha cercato di fuggire ma è stato immediatamente bloccato e arrestato. Si tratta di un 30enne algerino, irregolare sul territorio italiano e con precedenti penali.

Il giovane è stato individuato grazie ai controlli antiborseggio effettuati dalla Squadra di Polizia Giudiziaria del Compartimento Polizia Ferroviaria per la Campania all’interno della stazione ferroviaria di Napoli. Le pattuglie monitorano costantemente le zone con maggiore afflusso di viaggiatori per prevenire furti e borseggi, e il comportamento sospetto del giovane ha attirato la loro attenzione.

Tenendo d’occhio il giovane, i poliziotti lo hanno seguito mentre rubava il tablet dalla borsa della vittima all’interno di un negozio. La donna non si era accorta del furto ma il giovane è stato bloccato prima che potesse scappare. Il tablet è stato restituito alla proprietaria e il 30enne è stato arrestato con l’accusa di furto aggravato.

Fonte

Leggi Anche