Svaligia casa ex, finge effrazione: scoperto da carabinieri Avellinese.

Nell’agosto scorso, una donna di Gesualdo, in provincia di Avellino, si è trovata davanti alla scena di contanti e gioielli scomparsi, con la finestra scassinata. Si è scoperto che si trattava dell’ex della vittima, che era riuscito ad entrare in casa utilizzando le chiavi che possedeva.

La finestra danneggiata era solo una messinscena per depistare le indagini. I carabinieri dell’Aliquota Operativa di Mirabella Eclano, coordinati dalla Procura della Repubblica di Avellino, hanno concluso le indagini preliminari e hanno notificato l’avviso al presunto responsabile, un trentenne della provincia di Benevento. L’uomo aveva sfruttato la sua precedente relazione con la donna per entrare in casa e rubare contanti e gioielli d’oro per un valore considerevole.

A Frigento, nello stesso periodo, i carabinieri hanno denunciato un 40enne di origini marocchine e residente nella provincia di Caserta, che aveva rubato i dati personali di un pensionato locale per acquistare un’automobile e una polizza assicurativa a suo nome.

Nell’alta Valle Ufita, sono state denunciate due persone coinvolte in una causa civile che avevano fatto pressioni su testimoni coinvolti nel processo, offrendo denaro a uno e minacciando l’altro affinché non si presentasse a testimoniare.

Fonte

Leggi Anche