Spettacolare vista dallo spazio di Vesuvio e Campi Flegrei: l’immagine dell’astronauta è mozzafiato!

Il profilo del Vesuvio e del Monte Somma, che si affacciano sul Golfo di Napoli, è riconoscibile e rappresenta uno dei simboli più iconici della città. Tuttavia, una vista insolita del vulcano può essere osservata dall’alto, addirittura dallo spazio. L’astronauta danese Andreas Mogensen ha catturato un’immagine spettacolare del Vesuvio e della caldera dei Campi Flegrei dalla Stazione spaziale internazionale, spiegando anche brevemente la loro storia e formazione.

Attraverso i social media, Mogensen ha condiviso l’immagine del vulcano e ha fornito una breve descrizione della sua formazione. Ha sottolineato che il Vesuvio è uno dei vulcani più attivi e conosciuti nell’anello vulcanico campano, formato dalle placche tettoniche africane ed eurasiatiche in collisione. Ha anche menzionato la ricchezza di minerali nel terreno alle pendici del Vesuvio, notando la fama dei pomodori coltivati lì per il loro sapore intenso.

Inoltre, l’astronauta ha descritto i Campi Flegrei, il supervulcano che domina la zona occidentale di Napoli e le città flegree circostanti. Ha fatto riferimento all’attività sismica nella regione, compresi i fenomeni di bradisismo e terremoti, evidenziando la recente attività sismica nei Campi Flegrei, come la scossa di magnitudo 2.1 avvenuta il 3 febbraio.

La zona dei Campi Flegrei, situata sul versante Ovest di Napoli, è stata osservata come molto attiva, con il terreno che emette fumi di zolfo e si è alzato di circa 15 cm in un anno. Si è anche verificato un notevole sciame sismico nel settembre precedente, con circa 200 terremoti nella regione, la maggior parte dei quali non hanno causato danni significativi ma hanno evidenziato l’attività sismica nella zona.

Fonte

Leggi Anche