Sospensione elettrica campo nomadi Poggioreale: collegamento illegale da ex manifattura cotoniera

A Poggioreale è stata scoperta un’illecita fornitura di energia elettrica al campo rom di via Caramanico, proveniente dall’ex Manifattura Cotoniere tramite un allaccio illegale. La scoperta è stata effettuata dalla Polizia Municipale Unità Operativa San Lorenzo, durante i servizi di presidio e controllo del territorio. Dopo aver accertato che il terreno era di proprietà del Comune di Napoli, è stata presentata denuncia contro gli occupanti per furto d’energia, invasione di suolo pubblico e danneggiamento.

La scoperta è avvenuta in seguito ad una segnalazione riguardante la presenza di un campo rom in via Caramanico. Durante il sopralluogo sono state individuate quattro strutture in legno e una in muratura, quest’ultima contenente masserizie che facevano pensare ad una presenza continuativa di persone senza dimora. Le strutture in legno erano occupate da cittadini di origine rumena. È stato notato un cavo elettrico che collegava le strutture all’edificio centrale dell’ex manifattura cotoniera.

Seguendo il cavo elettrico, gli agenti sono arrivati a un interruttore magnetotermico installato in modo precario su una finestra, collegato ad un palo ENEL nelle vicinanze del mercato Caramanico. Una squadra dell’ENEL è intervenuta e ha confermato il prelievo fraudolento di energia attraverso un allaccio diretto ad una cassetta senza contatore. Dopo aver confermato la proprietà del terreno al Comune di Napoli, è stata presentata denuncia contro gli occupanti per i reati accertati. La polizia locale continuerà a monitorare il territorio per garantire sicurezza e legalità.

In un altro contesto, un individuo è stato arrestato al Centro Direzionale per aver preso a sassate il commissariato e un’auto della Polizia.

Fonte

Leggi Anche