Sconto pena in Appello per ragazzo che uccise pugile 18enne a Caserta

Gabrielle Ippolito, il giovane caivanese che ha ucciso con una coltellata il 18enne Gennaro Leone, è stato condannato in Appello a 17 anni e 7 mesi di carcere. La condanna è stata ridotta rispetto ai 21 anni inflitti nel primo grado. La Procura aveva chiesto 23 anni di carcere inizialmente e 19 in secondo grado.

La vicenda è avvenuta la notte tra il 28 ed il 29 agosto del 2021 a Caserta. Le strade di Gennaro Leone, pugile di 18 anni, e di Gabriel Ippolito si sono incrociate, scatenando una lite che ha portato Ippolito a colpire Leone con una coltellata alla coscia. Nonostante i soccorsi immediati, il giovane è morto dissanguato in ospedale. Ippolito è stato poi raggiunto e arrestato dai carabinieri a Castel Volturno.

Ippolito, che era tornato in Campania per sostenere l’esame di scuola guida, ha dichiarato di non voler uccidere Leone e ha espresso rimorso per quanto accaduto, chiedendo scusa ai genitori della vittima.

Fonte

Leggi Anche

Anche il mondo della musica celebra Napoli campione d’Italia

Il polistrumentista Stefano Passeggio in arte SteP ha realizzato un video che racchiude...

Kind of Bill Trio, omaggio a Bill Evans

Dado Moroni pianoforte | Eddie Gomez c/bassoJoe La Barbera...