Salme sequestrate a Napoli: stop cremazioni nel weekend, prelievi Dna solo dal lunedì al venerdì

A Napoli, le salme dei morti sequestrate e poi restituite alle famiglie dalla magistratura non potranno più essere cremate nei giorni di sabato, domenica e festivi. È stata presa questa decisione dall’Asl Napoli 1 Centro che ha inviato la comunicazione a tutte le agenzie e imprese di onoranze funebri della provincia di Napoli. Questa è una regola vincolante come specificato nella comunicazione inviata dal responsabile della Medina Legale dell’Asl Napoli 1 Centro il lunedì 11 marzo 2024.

A partire da oggi, il prelievo di campioni di tessuti per la conservazione del DNA di salme soggette a sequestro da parte dell’Autorità Giudiziaria e poi rese disponibili ai familiari, potrà avvenire solo dal lunedì al venerdì se i parenti desiderano procedere con la cremazione e hanno espressa volontà, anche del defunto in vita, a tale riguardo. Si chiede di evitare di organizzare funzioni funebri nei giorni di sabato e festivi, e di non richiedere deroghe.

Durante le festività Pasquali del 2024, al Cimitero di Poggioreale saranno sospese le operazioni cimiteriali. Le esumazioni, estumulazioni e trasferimenti di resti mortali/ceneri saranno interrotti dal 28 marzo al 1 aprile 2024. Le inumazioni, tumulazioni e introduzioni di ceneri seguiranno il normale calendario. Si specifica che tutte le operazioni riprenderanno regolarmente il giorno 2 aprile 2024.

Fonte

Leggi Anche