Robert, cantante di strada, trovato morto nel centro storico di Napoli dopo scomparsa il 22 febbraio.

Dell’uomo non si avevano notizie dal 22 febbraio, quando non aveva fatto ritorno nel suo alloggio. Il cadavere è stato rinvenuto il giorno successivo nel quartiere Chiaia, ma è stato identificato soltanto nelle scorse ore.

Si conclude purtroppo con un tragico epilogo la vicenda relativa alla scomparsa di Robert Birladeanu, l’uomo di origine rumena scomparso a Napoli dallo scorso 22 febbraio. Il suo cadavere è stato rinvenuto a Chiaia, quartiere nel centro del capoluogo campano. Robert era conosciuto a Napoli per cantare per le strade del centro storico, portando con sé un piccolo amplificatore per la voce.

La notizia della sua morte è stata data dalla trasmissione televisiva “Chi l’ha visto?”, alla quale la famiglia di Robert si era rivolta per denunciare la scomparsa. Il cadavere del musicista di strada è stato trovato il giorno successivo alla scomparsa, ma è stato identificato solo recentemente.

Di Robert Birladeanu si erano perse le tracce il 22 febbraio, quando non era tornato nel suo alloggio a Napoli. La sua famiglia aveva lanciato appelli sui social media e alle forze dell’ordine. Purtroppo, nelle scorse ore è arrivato il tragico epilogo con il ritrovamento del suo corpo a Chiaia.

Fonte

Leggi Anche