Rapinano carabinieri al bancomat, pagano con carte e scommettono: due arresti

Due persone sono state rapinate con la minaccia di una pistola mentre stavano prelevando da uno sportello bancomat a Casalnuovo, nella provincia di Napoli. I due aggressori, identificati come M.C., 45 anni, e R.D.V., 37 anni, sono stati arrestati con l’accusa di rapina a mano armata. I due malviventi hanno sottratto carte di credito, contanti, cellulari e altri effetti personali alle vittime.

I due rapinatori hanno utilizzato le carte di credito sottratte per pagare la benzina e piazzare scommesse in un centro della zona. Le indagini dei carabinieri, coordinate dalla Procura della Repubblica di Nola, hanno permesso di identificare i due malviventi grazie alle testimonianze delle vittime e alle immagini delle telecamere di sorveglianza della zona.

I carabinieri hanno anche scoperto che uno dei due arrestati, M.C., era coinvolto in una tentata rapina insieme ad un complice non ancora identificato. Inoltre, il 45enne è indagato anche per minacce perpetrate ai danni di un fruttivendolo con l’uso di un’arma.

Inoltre, è stato segnalato che i carabinieri hanno rimosso due petardi trovati davanti a una concessionaria di motociclette al Vomero.

Fonte

Leggi Anche