Rapina a Villa Literno: imprenditore legato, genitori picchiati

Nel Casertano, due criminali hanno commesso un assalto alla villetta di un imprenditore, mentre l’uomo si trovava con i suoi genitori. Durante il raid notturno, i perpetratori hanno rubato gioielli e denaro contante, prima di fuggire dalla scena del crimine.

L’azienda petrolifera di Villa Literno, in provincia di Caserta, è stata teatro di un brutale assalto compiuto da due individui a volto coperto. Durante la notte tra mercoledì e giovedì, i criminali hanno fatto irruzione nella dimora dell’imprenditore, picchiando l’uomo e i suoi genitori prima di rubare denaro contante e orologi pregiati. Le indagini sono state affidate ai carabinieri di Villa Literno e della Compagnia di Casal di Principe.

Secondo quanto riportato dai militari, i responsabili hanno forzato una finestra del primo piano e probabilmente erano consapevoli della presenza delle persone all’interno. Il crimine è stato caratterizzato dall’uso di armi da fuoco e dal coprirsi il volto. Dopo aver legato e colpito l’imprenditore, i rapinatori hanno maltrattato i suoi genitori. Dopo il colpo, i criminali sono riusciti a fuggire con il denaro contante e gli orologi preziosi, mentre le vittime sono riuscite a chiedere aiuto. Nonostante le lesioni subite, l’imprenditore non versa in condizioni preoccupanti. Secondo la testimonianza delle vittime, i rapinatori potrebbero essere di origine straniera e sembra che l’assalto fosse stato pianificato in anticipo.

Fonte

Leggi Anche

Anche il mondo della musica celebra Napoli campione d’Italia

Il polistrumentista Stefano Passeggio in arte SteP ha realizzato un video che racchiude...

Kind of Bill Trio, omaggio a Bill Evans

Dado Moroni pianoforte | Eddie Gomez c/bassoJoe La Barbera...