Quadrivio di Secondigliano: controlli perdita d’acqua in area alluvionata dove si aprì voragine.

Il quadrivio di Secondigliano è risultato allagato, vicino alla zona in cui nel 1996 si è aperta una voragine che ha causato la morte di 11 persone. Questo pomeriggio, mercoledì 6 marzo 2024, l’incidente ha creato preoccupazione tra la popolazione. Il consigliere comunale Pasquale Esposito è intervenuto chiamando l’Abc, e immediatamente sono arrivati sul posto tecnici e operai dell’azienda idrica. Si sono concentrati sul lato di via Napoli a Capodimonte, verso via Miano, prima delle caserme.

Una delle ipotesi iniziali è che l’allagamento sia stato causato da una perdita d’acqua. Le operazioni di controllo sono state rese più difficili dalla pioggia incessante dovuta al maltempo che si è abbattuto sulla città nel pomeriggio. Esposito ha dichiarato di aver chiesto all’Abc di verificare la presenza di infiltrazioni d’acqua dalla rete e di agire con cautela, evitando di creare panico tra la popolazione.

Fonte

Leggi Anche