Procura fa ricorso contro gli arresti domiciliari dell’investitore di due ragazzi uccisi: lo vuole in carcere

La Procura di Napoli ha presentato un appello al Tribunale del Riesame per chiedere il carcere per il 34enne napoletano che ha travolto e ucciso due giovani in via Terracina, a Napoli il 30 novembre. Le vittime sono state identificate come Lucia Morra e Francesco Altamura, entrambi residenti nella zona collinare di Napoli e usciti insieme quella sera.

Il 34enne era risultato positivo ai test sull’assunzione di alcol e droga ed è accusato di duplice omicidio stradale. L’indagato ha sostenuto l’interrogatorio di garanzia e si attende la fissazione dell’udienza al Riesame. La Procura di Napoli aveva chiesto la detenzione in carcere in attesa del processo ma il gip aveva concesso i domiciliari.

L’incidente è avvenuto quando l’automobile stava procedendo ad alta velocità, centrando in pieno lo scooter dopo aver invaso la corsia opposta di marcia. Nonostante i tentativi dei sanitari, però, la coppia non ha potuto essere salvata.

Fonte

Leggi Anche

Anche il mondo della musica celebra Napoli campione d’Italia

Il polistrumentista Stefano Passeggio in arte SteP ha realizzato un video che racchiude...

Kind of Bill Trio, omaggio a Bill Evans

Dado Moroni pianoforte | Eddie Gomez c/bassoJoe La Barbera...