Preparativi per il menù di Natale a Napoli: il ‘promemoria di mammà’ un mese prima

Il menu di Natale, della Vigilia e di Santo Stefano è sempre una questione importante per molte famiglie, soprattutto per le mamme che desiderano preparare qualcosa di speciale per i loro cari. La tradizione culinaria napoletana durante le festività natalizie è ricca e variegata, offrendo una vasta scelta di piatti tradizionali e prelibatezze.

Durante la Vigilia, ad esempio, è tradizione consumare un pasto a base di pesce, evitando invece carne e latticini. Le mamme napoletane si dedicano alla preparazione di piatti come la pasta con le sarde, la frittura di pesce misto e le cozze al sugo.

Per il pranzo di Natale, la tavola è imbandita con portate ricche e gustose. La mamma napoletana prepara le famose “pasta e fagioli” o “pasta con le lenticchie”, seguite da portate di carne come arrosto, cotechino e salumi vari. Non possono mancare le zeppole di Natale e i dolci tipici come struffoli, roccocò e panettone.

Il 26 dicembre, giorno di Santo Stefano, la tradizione prevede l’utilizzo degli avanzi del pranzo di Natale per realizzare piatti come gli “scialatielli” con sugo di carne, oppure le “pasta e patate” con pezzi di carne avanzata. Le mamme napoletane dimostrano tutta la loro creatività culinaria anche in questa occasione, preparando piatti deliziosi e gustosi.

In conclusione, il menu di Natale, della Vigilia e di Santo Stefano per le mamme napoletane è un momento speciale in cui mostrano tutto il loro amore e la loro passione attraverso la preparazione di piatti tradizionali e gustosi che riuniscono la famiglia intorno alla tavola durante le festività.

Fonte

Leggi Anche

Anche il mondo della musica celebra Napoli campione d’Italia

Il polistrumentista Stefano Passeggio in arte SteP ha realizzato un video che racchiude...

Kind of Bill Trio, omaggio a Bill Evans

Dado Moroni pianoforte | Eddie Gomez c/bassoJoe La Barbera...