Polemiche ad Agropoli: coppia accusata di maltrattamenti alla figlia minorenne

Divieto di avvicinamento per maltrattamenti nei confronti di una figlia minorenne

Un uomo di 36 anni e una donna di 40 sono stati colpiti da un divieto di avvicinamento alla figlia minorenne, con l’applicazione del braccialetto elettronico. Le accuse includono maltrattamenti e vessazioni fisiche nei confronti della ragazza, ed è stata emessa un’ordinanza dal gip del Tribunale di Vallo della Lucania su richiesta della Procura della Repubblica locale.

La coppia, residente ad Agropoli, nella provincia di Salerno, è accusata di maltrattamenti contro familiari conviventi, in particolare la figlia minorenne. Questo grave reato ha portato all’obbligo di non avvicinarsi alla ragazza, con l’obbligo di indossare un braccialetto elettronico per garantirne il rispetto.

Allontanamento di un 64enne per maltrattamenti all’ex compagna

A Agropoli, sempre nelle stesse sedi, un uomo di 64 anni è stato allontanato dalla casa familiare per presunti maltrattamenti contro la sua ex compagna. Anche in questo caso, i carabinieri locali hanno emesso un’ordinanza per garantire la sicurezza della vittima e prevenire eventuali ripetizioni di violenze domestiche.

Leggi Anche