Pastore maremmano salvato dai carabinieri, legato con catena in canale di scolo

Il cane salvato dai carabinieri ad Avella.
Un pastore maremmano è stato salvato da morte certa dai carabinieri, intervenuti dopo una segnalazione. L’animale, visibilmente denutrito, era stato legato con una catena all’interno di un canale di scolo. Il cane è stato affidato alle cure di una clinica veterinaria, ma se non fosse stato salvato, sarebbe morto affogato a causa dell’allerta meteo in arrivo.

L’episodio è avvenuto lungo la strada statale 7 bis, nel territorio di Avella. Un cittadino ha segnalato al 112 la presenza del cane all’interno di un canale per l’acqua piovana. Una pattuglia dell’Aliquota Radiomobile della Compagnia Carabinieri di Baiano è intervenuta e ha scoperto che il cane era stato legato con una catena all’interno del canale. Si tratta di un pastore maremmano adulto, quindi non si è trattato di una caduta accidentale ma di un gesto volontario da parte di qualcuno. I carabinieri hanno liberato immediatamente il cane e lo hanno portato in ambulanza presso una clinica veterinaria per ricevere le cure necessarie.

È stato aperto un fascicolo d’indagine per trovare il responsabile dei maltrattamenti. Con l’allerta meteo imminente, il cane non avrebbe avuto modo di scappare e sarebbe morto affogato o per denutrizione. Una volta che sarà in salute, il pastore maremmano potrà essere dato in affidamento.

Fonte

Leggi Anche