Oscar Di Maio: regalavo terni al lotto con TeleCafone. Francesca Pascale mi deluse.

Oscar Di Maio si è raccontato in una lunga intervista al podcast Tozzabancone, ripercorrendo tutta la sua carriera. Dai tempi del suo personaggio del cafone e della popolare striscia quotidiana TeleCafone su TeleCapri, fino alla sua partecipazione a programmi come Gomorra e Mixed By Erry. Ha anche menzionato la vicenda di Francesca Pascale, che partecipò ai suoi programmi Tv da giovanissima, anni prima della sua relazione con Silvio Berlusconi.

Oscar Di Maio era un volto centrale delle Tv locali in Campania negli anni Novanta e Duemila. Il suo personaggio del cafone era molto popolare grazie a TeleCafone su TeleCapri. Nella prima puntata del podcast Tozzabancone, Di Maio ha parlato delle sue origini artistiche e del perché ha scelto di usare il cognome della madre come pseudonimo. Questa scelta ha causato confusione a causa dell’omonimia con suo cugino, Oscarino Di Maio, anch’egli attore.

Durante il suo periodo di popolarità con TeleCafone, il personaggio di Di Maio divenne così famoso da influenzare anche i numeri del lotto. La sua battuta su un terno del cafone mandò in confusione il pubblico e fece parlare tutta Napoli. Anche la moglie di Di Maio si accorse dei numeri fortunati, e un altro ambo uscì. Il personaggio di Di Maio si è spinto oltre le Tv locali con ruoli in produzioni nazionali come Gomorra e Mixed By Erry.

Un particolare che ha colpito Di Maio è stato il coinvolgimento di Francesca Pascale nei suoi programmi giovanissima, prima che diventasse la compagna di Silvio Berlusconi. Ha raccontato di come si è sentito responsabile di lei durante quel periodo e di come si sia sentito deluso quando le sue dichiarazioni non sono state apprezzate. Le controversie e l’attenzione mediatica che ne sono seguite lo hanno colpito profondamente.

Fonte

Leggi Anche