Nuovo centro per la vulvodinia al Policlinico Vanvitelli: trattamento e cure specialistici.

Il primo centro regionale dedicato al trattamento della vulvodinia è stato istituito presso l’Azienda Ospedaliera Universitaria Luigi Vanvitelli di Napoli. Questo centro, guidato da Maria Teresa Schettino e affiliato all’Uoc di Ginecologia, Ostetricia e Fisiopatologia della Riproduzione diretta da Pasquale De Franciscis, è stato creato per assistere le donne affette da questa patologia poco conosciuta ma dolorosa, che causa persistente dolore vulvare invalidante.

Il Centro offre un approccio multidisciplinare e integrato, che si basa su una valutazione personalizzata di ciascun caso e su un percorso terapeutico che combina diverse modalità di intervento: farmacologico, fisioterapico, psicologico e riabilitativo. L’obiettivo è quello di fornire alle pazienti un trattamento completo e mirato, per contrastare l’effetto dell’allodinia, ovvero la percezione del dolore anche in assenza di stimoli nocivi.

La dottoressa Schettino ha sottolineato l’intenzione del Centro di collaborare con le strutture sanitarie del territorio, al fine di garantire alle pazienti un accesso rapido e specializzato alle cure. Il dottor De Franciscis ha evidenziato che la vulvodinia è una malattia di grande impatto emotivo, ma che può essere affrontata con successo grazie all’aiuto di professionisti competenti e sensibili, nonché al supporto di una comunità solidale e ben informata.

Fonte

Leggi Anche