Napoli: vietata la vendita abusiva di “limonata a cosce aperte”, sequestrati i carrettini

La Polizia Municipale di Napoli ha sequestrato cinque carrettini di limonata abusivi su via Toledo come parte di un’operazione contro l’abusivismo. Questi carrettini, spesso privi delle norme igieniche di base, vengono regolarmente intercettati e sequestrati dagli agenti della Municipale, soprattutto nelle zone turistiche della città.

La limonata “a cosce aperte” è diventata un fenomeno social a Napoli. Si tratta di un bicchiere di acqua, limone e bicarbonato che crea effervescenza a causa della reazione chimica tra acido citrico e carbonato monosodico. Per evitare di bagnarsi con il liquido fuoriuscito, si consiglia di berla a gambe divaricate e leggermente chinati in avanti. Questi banchetti, spesso abusivi, sono comparsi nelle zone turistiche di Napoli, dove i visitatori sono attratti dal nome particolare della bevanda e spesso condividono su social media foto e video divertenti.

Oltre ai carrettini, sono state sequestrate anche altre merci contraffatte su via Toledo, tra cui abbigliamento, souvenir, profumi, occhiali da sole e borse di note marche. Tutti questi prodotti sono stati confiscati dagli agenti della Polizia Municipale partenopea.

In un’altra operazione, è stato sequestrato un bar nei pressi di piazza Bellini a Napoli per lavori edili eseguiti senza autorizzazione. Le azioni della Polizia Municipale continuano a contrastare l’abusivismo e il commercio di merce contraffatta nella città.

Fonte

Leggi Anche