Napoli: vandalismi al campanile di Santa Chiara

Vandalismo a Napoli: il torrione storico di Santa Chiara colpito dai graffiti

Il campanile della Basilica di Santa Chiara è stato nuovamente vandalizzato con graffiti. Questa volta i vandali hanno danneggiato non solo il torrione storico, ma hanno anche oscurato con bombolette spray la telecamera di videosorveglianza installata per prevenire crimini nella zona. Il consigliere della II Municipalità, Pino De Stasio, ha documentato l’accaduto con delle foto.

Recentemente, la scala interna di Santa Chiara era stata ripulita dai graffiti e inaugurata il 8 maggio. Le telecamere di sicurezza erano installate per prevenire nuovi atti vandalici, ma purtroppo i vandali sono tornati a danneggiare il luogo in breve tempo.

Le reazioni di De Stasio e Pariante

In risposta all’accaduto, il consigliere Pino De Stasio ha espresso la sua indignazione su Facebook, definendo l’atto vergognoso, vigliacco e imperdonabile. Ha anche evidenziato che la telecamera di fronte al campanile è stata resa non funzionante con le bombolette spray, promettendo di collaborare con le autorità competenti per risolvere la questione.

Anche il Comitato Santa Maria di Portosalvo, rappresentato da Antonio Pariante, ha condannato l’atto vandalico e ha chiesto alle autorità di individuare i responsabili attraverso le registrazioni delle telecamere presenti nella zona. Hanno sottolineato il mancato perseguimento di questi reati contro il patrimonio monumentale e hanno sollecitato un intervento deciso da parte dell’amministrazione comunale.

Leggi Anche

Ballottaggio decisivo ad Avellino: Gengaro contro Nargi per la poltrona di sindaco

Risultati del ballottaggio ad Avellino Il ballottaggio ad Avellino per...

Pasta alla genovese: un piatto storico dalla corte di Federico II

Le radici medievali della cucina italiana: l'influenza della Corte...