Muro di Banksy a Napoli: scritta “Gaza” e tragedia bimbi morti.

Il conflitto tra Israele e Hamas continua a causare migliaia di morti a Gaza, soprattutto tra i civili palestinesi. Nonostante le continue richieste di un cessato il fuoco da parte di istituzioni, artisti, cittadini comuni, la situazione attuale non sembra lasciare spazio alla pace. A Napoli, per sensibilizzare sull’argomento, è comparsa questa mattina la scritta “Gaza” sul vetro che protegge il famoso murale di Banksy, la “Madonna con pistola”, situato in piazza Gerolomini nel centro storico.

Il murale di Banksy, scoperto nel 2016 sulla facciata di un edificio a Napoli, è stato valutato come originale e protetto da una cornice metallica e una teca per preservarlo dalle intemperie e da eventuali atti vandalici. La “Madonna con pistola” è l’unica opera del celebre street artist inglese presente in Italia, caratterizzata dall’immagine di una Madonna con una pistola al posto dell’aureola, simbolo di denuncia e provocazione.

L’opera d’arte non è stata danneggiata dalla scritta “Gaza” affissa sopra la testa della Madonna, insieme a uno stencil raffigurante bambini nudi, morti o morenti. La presenza di queste immagini cerca di portare l’attenzione sul conflitto in corso a Gaza e sulla sofferenza delle persone coinvolte, cercando di sensibilizzare il pubblico sulla situazione tragica che sta vivendo la popolazione civile in Palestina.

Fonte

Leggi Anche