Minaccia di tagliare la gola a operatrice, 17enne cerca sigarette

Un 17enne di origini egiziane è stato arrestato e dovrà rispondere di maltrattamenti contro conviventi, tentata estorsione e minaccia a pubblico ufficiale. La situazione è degenerata quando il giovane ha chiesto denaro e sigarette e, di fronte al rifiuto, ha minacciato di tagliare la gola della vittima. I fatti si sono verificati in una comunità alloggio per minori non accompagnati a Casagiove, in provincia di Caserta.

Secondo quanto ricostruito dai carabinieri, il ragazzo aveva mostrato in passato atteggiamenti aggressivi verso gli operatori del centro. La situazione è sfuggita di mano la sera del 9 marzo, quando ha minacciato e danneggiato porte e suppellettili dopo che una operatrice gli ha negato soldi e sigarette. Nonostante i tentativi di calmarlo da parte della responsabile della struttura, è stato necessario chiedere l’intervento delle forze dell’ordine.

Quando i carabinieri sono arrivati, il giovane ha continuato nell’atteggiamento violento e li ha aggrediti. Anche dopo essere stato bloccato, ha tentato di ostacolare la perquisizione personale e della sua stanza, dove è stato trovato un coltello a serramanico di 22 centimetri con lama da 10 cm, che è stato sequestrato. Dopo le formalità di rito, il ragazzo è stato condotto presso il centro di prima accoglienza di Napoli.

Fonte

Leggi Anche