Migliora il 33enne investito ad Avellino, in terapia intensiva da un mese: buone prospettive di guarigione

Il giovane di 33 anni investito sul viale Italia di Avellino il 2 febbraio ha finalmente lasciato il reparto di Terapia Intensiva dopo un mese di ricovero. Le sue condizioni sono sensibilmente migliorate e ora è stato trasferito in un nuovo reparto dell’ospedale San Giuseppe Moscati di Avellino.

Originario della provincia di Avellino, il giovane stava uscendo dalla facoltà di Enologia dell’Università Federico II di Avellino quando è stato investito da un automobilista che si è fermato immediatamente per prestare soccorso. L’impatto è stato violento e il giovane è stato sbalzato a diversi metri di distanza. Il personale medico del 118 è intervenuto prontamente e lo ha trasferito in ospedale, mentre le forze dell’ordine erano sul posto per i rilievi e le testimonianze.

Le condizioni del giovane sono state giudicate gravissime e per questo è stato ricoverato in Terapia Intensiva dove è rimasto per un mese. Solo oggi, dopo settimane di speranza da parte di amici e parenti, il giovane ha mostrato segni di miglioramento che hanno permesso il suo trasferimento in un altro reparto dell’ospedale.

Fonte

Leggi Anche