Manifesti a Napoli contro la violenza sugli uomini: il Comune chiede intervento all’Istituto di Autodisciplina Pubblicitaria #stopviolence

La polemica sul manifesto contro la violenza sugli uomini a Napoli

Un manifesto contro la violenza nei confronti degli uomini ha suscitato polemiche a Napoli, portando il Comune a interrogare l’Istituto di Autodisciplina della Pubblicità.

Il manifesto in questione mostra un giovane uomo in stato di disperazione, con il testo: «Ma la violenza ha sempre lo stesso sesso?». Questa iniziativa è stata lanciata dal «comitato promotore contro la violenza sugli uomini», guidato dall’avvocato napoletano Angelo Pisani, già presidente di Municipalità con il centrodestra, suscitando reazioni contrastanti.

Intervento del Comune di Napoli

Il Comune di Napoli ha preso posizione sull’iniziativa, sollevando perplessità sull’efficacia del messaggio veicolato nei manifesti affissi in spazi privati. L’amministrazione ha richiesto all’Istituto di Autodisciplina della Pubblicità di valutare la correttezza della campagna. Tuttavia, ciò non deve ridimensionare l’impegno costante della città nel contrastare la violenza sulle donne, rimanendo sempre in prima linea su questa importante questione.

L’Istituto di autodisciplina pubblicitaria (Iap) è un’associazione che si occupa di regolamentare i messaggi pubblicitari in Italia sin dagli anni Sessanta.

Recentemente, il sindaco Gaetano Manfredi ha ricevuto un appello contro la campagna, ma Palazzo San Giacomo ha chiarito che Napoli sta concentrando sforzi e risorse per proteggere le donne vittime di violenza e sensibilizzare la società su questo problema urgente.

Angelo Pisani difende il suo messaggio, sottolineando che la violenza non deve discriminare in base al genere.

Leggi Anche