Manfredi giustifica l’omicida di suo figlio come un mito.

Il padre di Giovanbattista Cutolo, noto come GiòGiò, ha espresso la propria indignazione per la premiazione di Geolier, un rapper napoletano, da parte del sindaco di Napoli. Franco Cutolo, regista e padre del giovane musicista ucciso il 31 agosto, ha dichiarato di vergognarsi per il riconoscimento ricevuto da Geolier, definendolo un tipo di rappresentazione che non dovrebbe essere omaggiata.

Geolier, reduce dal secondo posto a Sanremo, è stato premiato con una targa dal Comune di Napoli. Tuttavia, per Franco Cutolo, questa cerimonia ha suscitato forte indignazione, espressa in diversi post su Facebook e in un’intervista all’AGI. Secondo lui, Geolier è un ragazzo fortunato che ha fatto leva sull’ingranaggio mediatico e pubblicitario, ma la sua mancanza di cultura e preparazione non giustifica la sua impresentabilità.

Il padre del giovane musicista ucciso sostiene che Geolier rappresenta il mito dell’assassino di suo figlio e che il suo coinvolgimento nei funerali di Giovanbattista è solo retorica. Franco Cutolo si è anche detto contrario al campanilismo becero e ha espresso vergogna per il fatto che questo tipo di rappresentazione sia omaggiato, sia come padre di GiòGiò che come artista napoletano.

Fonte

Leggi Anche

Anche il mondo della musica celebra Napoli campione d’Italia

Il polistrumentista Stefano Passeggio in arte SteP ha realizzato un video che racchiude...

Kind of Bill Trio, omaggio a Bill Evans

Dado Moroni pianoforte | Eddie Gomez c/bassoJoe La Barbera...