Luca Nardi: il talentuoso tennista napoletano dai grandi obiettivi

Il nome di Luca Nardi è diventato famoso quando ha battuto Novak Djokovic agli Indian Wells Masters in California. Nato a Pesaro ma di origini napoletane, è considerato uno dei talenti emergenti del tennis italiano. Luca, classe 2000, ha iniziato a farsi conoscere nei circoli tennistici italiani già da qualche anno e ora, con la vittoria su Djokovic, si pone come possibile erede di Jannick Sinner.

La passione per lo sport è nel DNA di Luca, con entrambi i genitori e i fratelli che praticano o hanno praticato vari sport. Il padre, ex pallanotista di buon livello, ha avvicinato Luca al tennis, seguendo il fratello maggiore Niccolò. La madre Raffaella e la sorella Giulia si sono dedicate al nuoto e alla giurisprudenza, rispettivamente. Luca, però, ha scelto di seguire la sua passione per il tennis sin da giovane.

Nonostante le origini napoletane, Luca è un appassionato tifoso del Napoli e segue anche basket e motori. Tra i suoi idoli nel tennis ci sono Roger Federer e Novak Djokovic. La passione per il Napoli gli è stata trasmessa dal padre, grande tifoso della squadra, e Luca è anche un appassionato giocatore di calcetto e padel. Nella sua dieta, preferisce sia il sushi che la pasta al forno preparata dalla mamma.

Durante la vittoria contro Djokovic agli Indian Wells Masters, la famiglia di Luca era presente a sostenerlo. Il padre, in particolare, ha espresso la sua sorpresa e gioia per l’impresa del figlio con un’esclamazione in napoletano. Luca Nardi, con questa vittoria importante, si prospetta come uno dei nuovi talenti da seguire nel panorama del tennis italiano.

Fonte

Leggi Anche