L’opposizione delle associazioni al progetto di stadio a Bagnoli

Le associazioni del laboratorio popolare stanno chiaramente opponendosi alla proposta avanzata al sindaco di Napoli da Aurelio De Laurentiis riguardante la costruzione di uno stadio a Bagnoli. Secondo il Laboratorio Politico Iskra, dietro a questa proposta si nasconde l’interesse di una parte dell’imprenditoria cittadina di acquisire gli ultimi terreni liberi della città, con l’obiettivo di privatizzare porzioni del litorale da bonificare e di creare nuovi porti a Nisida.

Il post del Laboratorio sottolinea che Bagnoli non deve diventare una sorta di Dubai con hotel a 5 stelle e maxi yacht, ma deve invece garantire uno sviluppo sostenibile che tenga conto delle esigenze della comunità locale. Fanno appello al sindaco Manfredi affinché mantenga gli impegni presi con la popolazione di Bagnoli, in particolare riguardo alla rimozione della colmata, alle spiagge fruibili, agli spazi verdi e al parco urbano.

Il Laboratorio Politco Iskra chiede anche la promozione di attività produttive sostenibili, il supporto sociale per i disoccupati del territorio e un turismo sostenibile che non crei ulteriori problemi abitativi o cause di emigrazione per gli abitanti del luogo.

Infine, il post invita tutti a partecipare a una manifestazione il 20 marzo in via Verdi, in occasione del prossimo Consiglio comunale, per far sentire la voce di chi ha sofferto a causa di malattie, fuga all’estero, disoccupazione e promesse non mantenute, e per chiedere un futuro più sostenibile e equo per Bagnoli.

Fonte

Leggi Anche