L’addio al re della pizza di Fuorigrotta: Ugo Cafasso. Un maestro dell’arte culinaria celebre per le sue squisite pizze.

Ugo Cafasso, lo storico pizzaiolo di Fuorigrotta

Il quartiere di Fuorigrotta piange la scomparsa di Ugo Cafasso, un’icona della gastronomia locale. La sua famiglia gestisce da cinque generazioni la celebre Pizzeria Cafasso situata in viale Giulio Cesare, un punto di riferimento per gli amanti della pizza napoletana tradizionale.

Ugo Cafasso era non solo un pizzaiolo di talento, ma anche un punto di riferimento per la comunità locale. Attualmente, insieme al figlio Stefano, portava avanti la tradizione culinaria della famiglia. La Pizzeria Cafasso è conosciuta non solo per la qualità delle sue pizze, ma anche per l’atmosfera accogliente che vi si respira.

Un’ultima foto ricordo

La scomparsa di Ugo Cafasso ha suscitato una profonda commozione tra gli abitanti di Fuorigrotta e non solo. Luciano Pignataro, giornalista gastronomico, ha voluto rendere omaggio al pizzaiolo attraverso un ricordo speciale. Nel novembre scorso, Ugo avrebbe dovuto ricevere un premio, ma la sua assenza alla cerimonia ha lasciato un vuoto nel cuore di tutti coloro che lo conoscevano.

Pignataro ha condiviso un’ultima foto scattata con Ugo, ricordando l’importanza dei piccoli gesti nella vita. I social si sono riempiti di messaggi di affetto e ricordi legati a Ugo e alla Pizzeria Cafasso, simbolo di tradizione e passione per la gastronomia.

La storia della Pizzeria Cafasso risale al lontano 1953, quando Giuseppe Cafasso decise di fondare questo locale. Nel corso degli anni, i figli Ugo, Rosario e Antonio hanno portato avanti l’eredità culinaria della famiglia, fino a passare il testimone al nipote Stefano, attuale gestore del locale.

Costruita su radici solide e tramandate di generazione in generazione, la Pizzeria Cafasso rappresenta un angolo di vero spirito napoletano, dove ogni pizza è un capolavoro di tradizione e qualità.

Leggi Anche