La rivalità campano-lucana: la stoccata di Sangiuliano a De Luca

Il ministro della Cultura ribadisce il suo impegno fino al 2032 con Meloni

Gennaro Sangiuliano, il ministro della Cultura, ha rilasciato delle dichiarazioni chiare durante un incontro a Salerno riguardo alla sua posizione futura. Ha specificato che non ha intenzione di candidarsi a presidente della Regione Campania e che rimarrà ministro fino al 2032 con il Governo Meloni. In modo ironico, ha anche menzionato l’idea di fondare un giornale e ha invitato i giornalisti presenti a lavorare con lui in futuro.

Una stoccata a Vincenzo De Luca

Pur evitando di menzionare direttamente il presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca, Sangiuliano ha lanciato delle frecciatine. Ha sottolineato di essere l’unico campano presente e ha ironizzato sulla presenza di lucani che si sono trasferiti in Campania. Questo riferimento potrebbe essere interpretato come un chiaro allusione a De Luca, originario di Ruvo del Monte, in provincia di Potenza, vicino al confine con la Campania. Sangiuliano ha poi elogiato comunque i lucani, definendoli persone di grande valore, ma ha auspicato che i cittadini campani si orientino verso un approccio riformista e pragmatico per garantire la crescita e la qualità della regione.

Questa non è la prima volta che i due politici si scontrano a distanza. In passato, De Luca ha descritto Sangiuliano come “un parcheggiatore abusivo”, indicando di preferire confrontarsi solo con il Presidente del Consiglio.

Leggi Anche

Elezione Europee 2024: scrutatrice napoletana denunciata per abbandono del seggio per paga troppo bassa

Elezioni amministrative 2024: denunciata scrutatrice 24enne per abbandono del...

Il ritorno dell’ex sindaco alle urne: Elezioni Avellino 2024

Affluenza alle elezioni comunali ad Avellino 2024 Secondo i dati...