La rete criminale dell’officina clandestina nel Napoletano: auto rubate smantellate in 48 ore

Ritrovata una Fiat Panda rubata e smontata in un’officina abusiva

Due persone sono state arrestate dai carabinieri a Somma Vesuviana per il riciclaggio di una Fiat Panda rubata ad Ercolano.

Le auto rubate venivano trasportate a Somma Vesuviana in un’officina abusiva dove venivano smontate rapidamente per essere rivendute. Al momento dell’irruzione, i carabinieri hanno arrestato due uomini di Volla già noti alle forze dell’ordine, entrambi accusati di riciclaggio in concorso.

Il blitz è avvenuto il 6 giugno in via Masseria Pietrangeli, dove i militari hanno trovato Ciro De Luca e Salvatore Zucchino intenti a smontare un’auto rubata. Si trattava di una Fiat Panda rubata ad Ercolano due giorni prima, il 4 giugno. Nel corso dell’ispezione sono state trovate diverse parti di automobili rubate sia all’interno del capannone che nell’area circostante.

Il capannone di Masseria Petrangeli dove è scattato il blitz dei carabinieri

La struttura e il cortile sono stati sequestrati, e i due “meccanici” sono stati arrestati in flagranza di reato per riciclaggio in concorso.

Continua a leggere su Fanpage:


A Pomigliano d’Arco trovato il “magazzino” dove venivano portati i pezzi delle auto rubate

Leggi Anche

Elezione Europee 2024: scrutatrice napoletana denunciata per abbandono del seggio per paga troppo bassa

Elezioni amministrative 2024: denunciata scrutatrice 24enne per abbandono del...

Il ritorno dell’ex sindaco alle urne: Elezioni Avellino 2024

Affluenza alle elezioni comunali ad Avellino 2024 Secondo i dati...