Incendio a Pompei a Pasqua, cadavere trovato in casa

I vigili del fuoco sono intervenuti in un’abitazione di via Messigno a Pompei, dove hanno trovato il corpo senza vita dell’uomo. Si indaga per suicidio.

Incendio in casa a Pompei la domenica di Pasqua. Sul posto arrivano i vigili del fuoco per domare le fiamme. Ma quando entrano nell’appartamento trovano anche il corpo senza vita di un uomo di 75 anni, originario di Boscoreale. L’uomo era legato con una catena ad un muro di cinta. L’intervento è avvenuto domenica 31 marzo 2024, alle ore 15,50, in un’abitazione di via Messigno, nel comune del vesuviano. Sul posto sono arrivate anche le forze dell’ordine e il pm di turno. Al momento non si esclude l’ipotesi di un gesto estremo.

L’uomo, un pensionato, secondo le prime ricostruzioni, sarebbe stato solo in caso nel momento in cui è scoppiato l’incendio. Le fiamme hanno avvolto l’abitazione, devastandola. Sono in corso gli accertamenti della Polizia di Stato per ricostruire l’esatta dinamica di quanto avvenuto e chiarire anche le cause del decesso. Tra le ipotesi, c’è, come detto, quella di un possibile suicidio. Saranno eventuali ulteriori accertamenti ed esami a fornire ulteriori elementi utili a chiarire quanto sia accaduto. L’evento ha scosso tutta la comunità di Pompei.

Fonte

Leggi Anche