Incendiato rudere a Napoli: pompieri e carabinieri trovano armi e proiettili.

La scoperta avviene in un vecchio rudere abbandonato situato in via Casale a Lettere, nella provincia di Napoli. La situazione si complica quando i pompieri, intervenuti per spegnere un incendio, rinvenuto all’interno del rudere armi e munizioni.

Durante la notte, un incendio divampa nel rudere abbandonato a Lettere, in provincia di Napoli. Oltre ai vigili del fuoco, anche i carabinieri si presentano sul luogo dell’evento. All’interno del rudere vengono scoperte armi e munizioni nascoste in un’intercapedine. Tra le armi rinvenute vi sono una pistola calibro 7,65 con caricatore e munizioni, una pistola calibro 8 a salve e diverse cartucce di diversi calibri. Le forze dell’ordine avviano un’indagine per comprendere se queste armi siano state utilizzate in atti criminali.

L’episodio avviene nella notte di martedì 2 aprile 2024 a Lettere, nel Napoletano. I vigili del fuoco intervengono per un principio di incendio nel rudere abbandonato in via Casale. I carabinieri della sezione radiomobile della compagnia di Castellammare si uniscono all’intervento, scoprendo l’arsenale nascosto all’interno del rudere. Le armi ritrovate vengono sequestrate e sottoposte ad accertamenti balistici per verificare eventuali collegamenti con atti criminosi.

Fonte

Leggi Anche