Il truffatore della finanza: come ha rubato un milione e mezzo di euro a familiari e amici

Truffa ai danni di amici e parenti

Un uomo di 73 anni del Beneventano è stato posto ai domiciliari per truffa. Si trattava di un ex dipendente di banca che, con documenti falsi, ha ingannato persone di fiducia fingendo di investire il loro denaro per anni.

Le vittime conoscevano da tempo l’uomo, lo consideravano un amico o addirittura un parente. La sua precedente carriera in banca costituiva una garanzia per loro, motivo per cui gli affidavano i loro risparmi convinti che li investisse adeguatamente. Tuttavia, tutto ciò era una finzione: l’unica cosa reale erano i soldi delle vittime, che ammontavano a circa un milione e mezzo di euro in totale, spariti nel nulla.

La scoperta della truffa

Le indagini hanno portato agli arresti domiciliari il 73enne di Mirabella Eclano, accusato di truffa aggravata e continuata in relazione all’esercizio abusivo di attività finanziaria. Secondo quanto emerso, l’uomo si fingeva promotore finanziario e convinceva varie persone a consegnargli i propri risparmi. Una volta ricevuti i soldi, forniva documentazione falsificata che sembrava provenire dall’istituto di credito a cui sosteneva di aver destinato il denaro.

La truffa è andata avanti per anni, fino a quando le vittime hanno richiesto di disinvestire e riavere indietro i propri soldi. A quel punto, il truffatore cercava di guadagnare tempo, inventava scuse e consigliava di non presentare denunce per non complicare ulteriormente la situazione.


Truffe agli anziani, i guadagni della banda: 70mila euro al giorno, 1 kg d’oro a settimana

Leggi Anche

Elezione Europee 2024: scrutatrice napoletana denunciata per abbandono del seggio per paga troppo bassa

Elezioni amministrative 2024: denunciata scrutatrice 24enne per abbandono del...

Il ritorno dell’ex sindaco alle urne: Elezioni Avellino 2024

Affluenza alle elezioni comunali ad Avellino 2024 Secondo i dati...