Il clan di Sandokan Schiavone nel mirino: sparatoria a Casal di Principe

Raid a Casal di Principe: cosa è successo?

Due raid si sono verificati a Casal di Principe recentemente: prima colpi di pistola in via Bologna, poi spari in piazza Mercato, vicino al Comune.

Francesco Schiavone oggi

Una quindicina di colpi sono stati sparati in via Bologna, contro il portone della palazzina in cui vivono Emanuele Libero e Ivanhoe, figli di Francesco Schiavone “Sandokan”. Gli investigatori considerano che il messaggio possa essere rivolto al figlio appena scarcerato o al padre nuovo collaboratore di giustizia.

Colpi di pistola contro la casa dei figli di Sandokan

Emanuele Libero Schiavone, scarcerato di recente dopo aver scontato una pena per associazione mafiosa ed estorsione, ha deciso di non entrare nel programma di protezione proposto dopo il pentimento di suo padre. Francesco Schiavone ha iniziato il percorso da collaboratore di giustizia dopo 26 anni di detenzione. Le indagini sui colpi di pistola sono gestite dai carabinieri di Casal di Principe.

Nei pressi del Comune, a piazza Mercato, sono stati sparati altri colpi poco dopo un comizio elettorale. Si stanno esaminando i bossoli recuperati per capire se sono stati utilizzate le stesse armi usate in via Bologna. La presenza di elezioni comunali potrebbe aver influito sull’azione, ma gli investigatori ritengono che i motivi siano legati a contrasti nel mondo degli affari illeciti.

Leggi Anche

Elezione Europee 2024: scrutatrice napoletana denunciata per abbandono del seggio per paga troppo bassa

Elezioni amministrative 2024: denunciata scrutatrice 24enne per abbandono del...

Il ritorno dell’ex sindaco alle urne: Elezioni Avellino 2024

Affluenza alle elezioni comunali ad Avellino 2024 Secondo i dati...