Furto a Roma: cavallo di ritorno a Napoli. Denuncia vittima, arrestati 2 giovani e padre.

Un uomo originario di Caserta ha subito il furto della sua auto a Roma. Successivamente, è stato contattato da due giovani che gli hanno spiegato che la vettura era stata portata a Napoli e che avrebbe dovuto pagare un riscatto per riaverla. L’uomo ha preso il treno per Napoli e ha subito avvisato la Polizia di Stato. Gli arresti sono scattati per i due giovani e il padre di uno di loro, che ha aggredito gli agenti in Questura.

L’operazione è partita quando l’uomo ha raggiunto Napoli e si è rivolto alla Polizia Ferroviaria per sporgere denuncia. Aveva ricevuto una chiamata da un giovane che gli aveva offerto di ritrovare la sua auto in cambio di denaro. Gli agenti della Squadra Mobile hanno organizzato una trappola e sono intervenuti giusto in tempo durante lo scambio di denaro tra l’uomo e i due giovani in scooter. Questi ultimi sono stati arrestati per vari reati, tra cui estorsione.

Nel frattempo, il padre del minorenne coinvolto è arrivato negli uffici di Polizia e ha minacciato e aggredito gli agenti nel tentativo di raggiungere il figlio. Anche per lui sono scattate le manette e le accuse di vari reati. Al momento, l’auto rubata a Roma non è stata recuperata.

Fonte

Leggi Anche