Fuggendo da Santa Maria Capua Vetere con una corda di lenzuola.

Un detenuto algerino è stato bloccato mentre tentava di scavalcare il muro perimetrale di una struttura penitenziaria. L’uomo aveva costruito una corda artigianale con lenzuola intrecciate e un bastone a forma di arpione, e stava per raggiungere il muro di cinta del carcere di Santa Maria Capua Vetere, nel Casertano, quando è stato notato da un agente durante un giro di controllo interno.

Il tentativo di evasione è avvenuto nel reparto Nilo del carcere, durante l’ora di passeggio nel primo pomeriggio del giorno 24 novembre. L’assistente capo Luigi Macari ha sventato il tentativo di fuga, nonostante fosse stato inizialmente indagato per un’altra questione. Il detenuto algerino ha approfittato della scarsa presenza di agenti nel reparto, visto che ce n’erano soltanto due per otto sezioni distribuite su quattro piani. Dopo aver scavalcato un muro all’area passeggio, stava per raggiungere il muro perimetrale con la corda, ma è stato avvistato dall’agente che stava facendo un giro di controllo interno a bordo dell’auto di servizio.

Ci sarebbe con tutta probabilità riuscito a scappare se non fosse stato visto dall’agente, ma fortunatamente l’allarme è stato lanciato in tempo per evitare la fuga.

Fonte

Leggi Anche

Anche il mondo della musica celebra Napoli campione d’Italia

Il polistrumentista Stefano Passeggio in arte SteP ha realizzato un video che racchiude...

Kind of Bill Trio, omaggio a Bill Evans

Dado Moroni pianoforte | Eddie Gomez c/bassoJoe La Barbera...