Foibe: saluto romano a Napoli, Sangiuliano si dissocia.

Durante la cerimonia delle foibe a Napoli, è stato notato un saluto romano, immortalato da un cronista di Repubblica. Le polemiche scatenate hanno portato il ministro della cultura Gennaro Sangiuliano a prendere distanza da questo gesto, affermando di non essersi accorto di nulla durante l’evento.

Le immagini diffuse da Repubblica mostrano un braccio teso durante l’esecuzione delle ultime note dell’Inno Nazionale al Treno del Ricordo. Questo gesto, inequivocabile nell’interpretazione, ha sollevato polemiche dopo la diffusione del video. Il ministro della cultura presente alla cerimonia ha commentato di non aver notato il gesto e di distanziarsi categoricamente da esso.

Gennaro Sangiuliano ha ribadito di essere orgoglioso della comunità umana e politica di Fratelli d’Italia, di cui fa parte, composta da conservatori democratici. Anche altri rappresentanti, come il professor Diego Lazzarich, Felice Casucci e Gaetano Manfredi, erano presenti alla cerimonia che si è tenuta al binario 14 della Stazione Centrale di Napoli.

Fonte

Leggi Anche