Fiaccolata a Napoli per Giulia Cecchettini, uccisa dall’ex

Circa cinquecento persone hanno partecipato stasera, 23 novembre, a una fiaccolata a Napoli in memoria di Giulia Cecchettin, la 22enne il cui corpo è stato trovato senza vita sette giorni dopo le ricerche nei pressi del lago di Barcis, a Pordenone. Secondo le prime indagini, sarebbe stata uccisa a botte e con numerose coltellate. L’ex fidanzato, Filippo Turetta, è indagato per l’omicidio ed è stato bloccato dalla polizia tedesca il giorno successivo vicino a Lipsia.

L’iniziativa di questa sera è stata promossa dalla Seconda Municipalità di Napoli per commemorare la giovane di Saonara e tutte le vittime di femminicidio. Molte associazioni e scuole hanno aderito all’iniziativa, così come numerosi cittadini che si sono uniti al corteo lungo la strada. La fiaccolata è partita da Largo Berlinguer, è proseguita lungo via Toledo e si è conclusa in piazza Municipio davanti alla sede del Comune di Napoli, con un “minuto di rumore”, in solidarietà con altre manifestazioni in Italia.

Nel pomeriggio, il tribunale tedesco ha ordinato l’estradizione di Turetta, che ha dato il suo consenso a essere consegnato alle autorità italiane dopo essere stato arrestato su mandato europeo. È previsto che arrivi sabato mattina con un volo dell’Aeronautica militare. La famiglia del ragazzo ha deciso di nominare l’avvocato Giovanni Caruso, professore ordinario dell’Università di Padova, come suo difensore, in sostituzione dell’avvocato d’ufficio al centro di polemiche per alcuni post sui social.

Fonte

Leggi Anche

Anche il mondo della musica celebra Napoli campione d’Italia

Il polistrumentista Stefano Passeggio in arte SteP ha realizzato un video che racchiude...

Kind of Bill Trio, omaggio a Bill Evans

Dado Moroni pianoforte | Eddie Gomez c/bassoJoe La Barbera...