Fabbrocini, capo della Squadra Mobile: Napoli può recuperare i ragazzi. Uno mi disse: ‘Non siete così infame…’.

Alfredo Fabbrocini, un uomo di 52 anni originario di Napoli, ha ricoperto il ruolo di capo della Squadra Mobile della Questura di Napoli ed ha ottenuto la promozione a dirigente superiore a partire dal 1 gennaio. Si trasferirà a Barletta Andria Trani come capo della Questura. Durante il suo incarico a Napoli ha ottenuto numerosi risultati investigativi riuscendo a risolvere diversi casi criminali tra cui l’arresto del narcos Raffaele Imperiale e i casi degli omicidi di Francesco Pio Maimone e Giovan Battista Cutolo. Inoltre, ha lavorato attivamente per il recupero dei giovani coinvolti in attività criminale.

A Napoli, il problema delle baby gang si intreccia con quello dei giovani camorristi. I giovani appartenenti alla camorra operano in modo simile a dei guerriglieri senza una pianificazione precisa, ma sono più facilmente arrestabili. Fabbrocini sostiene che il fenomeno della criminalità giovanile è spesso influenzato dall’ambiente familiare e che molti giovani cercano di scalare le gerarchie criminali in modo a volte considerato disprezzabile dai loro stessi genitori.

Fabbrocini ha cercato di porre l’attenzione sul recupero dei giovani coinvolti in attività criminali. La Questura ha creato uno spazio dedicato alle vittime di violenza di genere realizzato da ragazzi dell’istituto minorile di Nisida. Il fine è quello di recuperare la parte salvabile della società.

L’arresto di Raffaele Imperiale è stato un importante successo per la polizia. Secondo Fabbrocini, Imperiale rappresentava una figura apicale nel contesto del traffico internazionale di droga ed ha lasciato un vuoto difficile da riempire. Tuttavia, sembra che i suoi metodi abbiano fatto proseliti, portando molte associazioni criminali a rivolgersi a dei broker per rifornirsi di droga.

La criminalità a Napoli è cambiata diventando più imprenditoriale e ha perso gran parte del consenso sociale. Questo ha portato ad un punto di svolta nella lotta alla camorra. Diverse intercettazioni hanno evidenziato la diminuzione del supporto per la criminalità organizzata e l’aumento dell’efficacia delle azioni investigative da parte della polizia.

Fonte

Leggi Anche

Anche il mondo della musica celebra Napoli campione d’Italia

Il polistrumentista Stefano Passeggio in arte SteP ha realizzato un video che racchiude...

Kind of Bill Trio, omaggio a Bill Evans

Dado Moroni pianoforte | Eddie Gomez c/bassoJoe La Barbera...