Eboli: Lite con il figlio si conclude con uccisione padre tramite coltellata alla gola

Un uomo di 76 anni è stato ucciso ad Eboli, nel Salernitano, con una coltellata alla gola. Sul posto sono intervenuti i carabinieri di Eboli, guidati dal capitano Greta Gentili, che hanno recuperato l’arma del delitto, un coltello da cucina. Si sta indagando sulla possibile responsabilità del figlio 47enne dell’uomo, con il quale pare avesse avuto una lite poco prima e che soffrirebbe di problemi psichici.

Dopo la segnalazione dell’accaduto, sono arrivati sul posto i carabinieri della stazione locale insieme alle ambulanze del 118, ma purtroppo per l’uomo non c’è stato niente da fare a causa della gravità del ferimento. La Procura di Salerno ha avviato un’indagine sul caso, mentre i militari dell’Arma stanno lavorando per ricostruire la dinamica dell’omicidio. L’episodio è avvenuto nella tarda serata e al momento non viene esclusa nessuna pista di indagine, compresa quella relativa al figlio della vittima.

Si tratta di un articolo in aggiornamento, e sarà inserita ogni novità riguardante il caso man mano che queste si verificheranno.

Fonte

Leggi Anche