Detenuto ferisce tre agenti nel carcere di Secondigliano chiedendo il trasferimento

Tre poliziotti penitenziari sono stati feriti da un detenuto oggi, 2 aprile, nel carcere di Secondigliano. L’uomo si è rifiutato di rientrare in cella e ha agito in maniera violenta.

Due degli agenti penitenziari feriti sono stati aggrediti mentre cercavano di riportare il detenuto nella sua cella. Il detenuto desiderava essere trasferito immediatamente in un’altra struttura e ha reagito violentemente alla situazione. Dopo l’aggressione, i tre agenti sono stati visitati e dimessi con prognosi di alcuni giorni per ferite al volto e agli arti.

Il detenuto, di origini baresi, era tornato dal Tribunale dopo un’udienza del suo processo. Nonostante ciò, ha rifiutato di rientrare in cella e ha richiesto il trasferimento in un altro carcere. I tentativi di calmarlo sono stati vani e la situazione è rapidamente peggiorata, causando le ferite ai tre poliziotti.

Durante una colluttazione, il detenuto ha colpito i poliziotti, causando una serie di ferite. Dopo essere stato bloccato, i tre agenti sono stati curati e le loro prognosi variano da 5 a 9 giorni per le ferite subite.

Fonte

Leggi Anche