Detenuto a Santa Maria denuncia violenze: “Ci sono state botte esagerate”

Un processo riguardante le violenze in carcere è in corso a Santa Maria Capua Vetere, dove uno dei detenuti ha affermato che alcuni poliziotti non coinvolti sarebbero stati accusati ingiustamente.

Secondo quanto riportato, il detenuto ha testimoniato che alcuni agenti penitenziari avrebbero abusato della loro autorità e perpetrato violenze nei confronti dei detenuti.

Le accuse di quest’ultimo hanno portato ad una indagine approfondita sulle condizioni delle carceri e sul comportamento del personale penitenziario a Santa Maria Capua Vetere.

È stata sollevata la questione della tutela dei diritti umani all’interno delle strutture carcerarie e della necessità di garantire un trattamento dignitoso e rispettoso per tutti i detenuti.

Il caso ha sollevato preoccupazioni circa la gestione e la supervisione delle carceri, evidenziando la necessità di un maggiore controllo e monitoraggio delle attività all’interno delle strutture penitenziarie.

Fonte

Leggi Anche