Dedicati a F. P. Maimone e G. Cutolo i centri giovanili di Pianura e Vomero.

Francesco Pio Maimone è stato ucciso a Napoli e le ultime notizie riguardanti il caso sono state discusse in consiglio comunale. La proposta di intitolare due centri giovanili a Francesco Pio Maimone e Giovambattista Cutolo, entrambi giovani vittime innocenti di violenza, è stata presentata dalla presidente Enza Amato e dal consigliere Fulvio Fucito. La proposta mira a preservare per sempre la memoria dei due ragazzi uccisi e a ispirare ai valori della non violenza, del rispetto della persona umana e dell’educazione alla legalità.

I due possibili centri giovanili da intitolare sono la “Casa della Cultura e dei Giovani” di Pianura per Francesco Pio Maimone e “La Casa della socialità” del Vomero per Giovambattista Cutolo. Francesco Pio Maimone, un pizzaiolo di 18 anni di Pianura, è stato ucciso nel marzo 2023 a seguito di una lite per una scarpa pestata. Il processo per il suo omicidio è iniziato il 27 febbraio 2024 con diversi imputati, tra cui Francesco Pio Valda, accusato di omicidio, e la sua famiglia. Anche il Comune di Napoli si è costituito parte civile nel processo.

Giovambattista Cutolo, detto Giogiò, era un talentuoso suonatore di corno di 24 anni. È stato ucciso a seguito di una lite in piazza Municipio a Napoli e ha ricevuto la medaglia d’oro al valor civile dal Presidente della Repubblica Sergio Mattarella. Entrambi gli omicidi hanno scosso profondamente la comunità per la giovane età dei responsabili e per le cause sottostanti legate al disagio economico e sociale, alla cultura delinquenziale e alla povertà educativa.

Fonte

Leggi Anche