De Luca e le smart card Covid: storia, polemiche e fallimento che potrebbero costargli caro

Nel 2021, durante la pandemia da Covid-19, la Regione Campania annuncia il “passaporto vaccinale” Covid attraverso smart card. Il presidente della Regione, Vincenzo De Luca, critica i governi per la loro lentezza nell’adottare misure anti-contagio e decide di anticipare il passaporto vaccinale per dimostrare la vaccinazione contro il virus.

La Regione Campania consegna 170.000 card di avvenuta vaccinazione al personale sanitario e ordina altre 3,5 milioni di smart card per la popolazione. Queste card, con un sistema di identificazione a radiofrequenza, sarebbero servite come certificazione per l’accesso a servizi turistici e altri settori, ma vengono superate dal green pass nazionale introdotto successivamente.

Il Garante della Privacy boccia le card locali della Regione Campania, definendole come violazione della normativa sulla privacy. Con l’introduzione del green pass nazionale, la distribuzione delle smart card regionali rallenta e viene criticata. Nel 2024 De Luca e altri membri della Regione vengono rinviati al giudizio della magistratura contabile per sperpero di denaro legato alle card.

Fonte

Leggi Anche