Cuginette violentate a Caivano: la richiesta di condanna dei parti civili

Le Notizie sugli Stupri al Parco Verde di Caivano

Il processo per gli stupri alle due cuginette di Caivano ha visto gli avvocati di parte civile chiedere condanne simili a quelle richieste dagli pm per i due maggiorenni coinvolti: 12 anni per Pasquale Mosca e 11 anni e 4 mesi per Giuseppe Varriale. L’udienza si è svolta oggi, 7 giugno, nel Tribunale di Napoli Nord ad Aversa, in provincia di Caserta.

I carabinieri al Parco Verde di Caivano

Uno dei due imputati, Pasquale Mosca, ha chiesto scusa durante l’udienza. Gli avvocati dei tutori delle due bambine e degli enti coinvolti hanno sottolineato la grave condotta degli imputati e chiesto pene simili a quelle richieste dalla Procura.

Le Udienze in Arrivo e la Sentenza Attesa

Per la famiglia della ragazza più grande non è stata presentata costituzione di parte civile. Le prossime udienze vedranno le discussioni degli avvocati della difesa: il 21 giugno per Giuseppe Varriale e il 5 luglio per Pasquale Mosca. La sentenza finale è prevista per il 19 luglio, dopo eventuali repliche.

La vicenda degli stupri alle due ragazzine di Caivano è emersa la scorsa estate. Le indagini hanno portato all’arresto di 9 giovani, di cui due maggiorenni, coinvolti in diversi episodi di violenza sessuale in vari luoghi di Caivano. A febbraio, il giudice per i Minorenni di Napoli aveva deciso per il giudizio immediato nei confronti dei minori coinvolti.

Giorgia Meloni a Caivano: “Qui lo Stato può fare la differenza. Tutto merito di don Patriciello”

Leggi Anche

Elezione Europee 2024: scrutatrice napoletana denunciata per abbandono del seggio per paga troppo bassa

Elezioni amministrative 2024: denunciata scrutatrice 24enne per abbandono del...

Il ritorno dell’ex sindaco alle urne: Elezioni Avellino 2024

Affluenza alle elezioni comunali ad Avellino 2024 Secondo i dati...