Conte: “Chi vince resta nella storia”

Antonio Conte: il nuovo allenatore del Napoli

“Nella storia rimangono le persone che vincono.” Queste sono le parole che Antonio Conte, il nuovo allenatore del Napoli, ripete costantemente mentre si prepara ad affrontare una nuova sfida. In una recente intervista su VivoAzzurroTV, la piattaforma digitale della Federcalcio, Conte ha parlato delle sue esperienze e della sua filosofia, sottolineando come la sua formazione di vita e calcistica si sia sviluppata attraverso le difficoltà affrontate lungo il cammino.

Una carriera segnata da traguardi e lezioni apprese

Conte ha ripercorso la sua carriera, dalle prime convocazioni in nazionale con Arrigo Sacchi per i Mondiali USA 94, fino alla sua esperienza da commissario tecnico agli Europei del 2016. Durante l’intervista, ha espresso grande ammirazione per Sacchi, definendolo un innovatore nel mondo del calcio. “Sacchi trasmetteva la sua passione per il calcio e la sua ossessione per il miglioramento. Queste sono qualità che ho cercato di fare mie,” ha dichiarato Conte.

Ricordando la finale persa contro il Brasile ai rigori a Pasadena, Conte ha sottolineato l’importanza di imparare dalle sconfitte. “Quella fu una sconfitta che bruciava, e il Brasile è rimasto nella storia, mentre il secondo posto dell’Italia è spesso dimenticato,” ha detto il tecnico.

Conte ha anche parlato della telefonata del presidente Tavecchio che gli propose la panchina della nazionale italiana. “Tavecchio era molto determinato nel volermi in nazionale, e questo mi colpì molto,” ha raccontato Conte, sottolineando l’importanza di costruire una squadra solida per ottenere successo.

Emozioni e ambizioni per il futuro

Uno dei momenti più toccanti per Conte è stato l’addio alla nazionale dopo gli Europei del 2016, un momento emozionante in cui il tecnico non riuscì a trattenere le lacrime. “E’ stato difficile staccarmi da quei giocatori e da tutto l’ambiente. Si era creata una vera famiglia, e questo ci aveva aiutato a superare il fatto che non fossimo una nazionale fortissima,” ha raccontato Conte.

Guardando al futuro, Conte riflette sul suo percorso e sulle sfide affrontate. “Sono andato via dalla Juventus e ho incontrato la nazionale che mi ha dato grandi emozioni, poi sono andato in Inghilterra e ho vinto Premier League e FA Cup. In tutte le situazioni ci possono essere dei rimpianti, ma quello che è arrivato dopo è stato bello ed entusiasmante,” ha concluso Conte la sua intervista.

Leggi Anche