Concorso Comune Napoli 2024: 50 maestri cercati, diplomati ammessi, no laurea.

Il Tar della Campania ha stabilito che la laurea non è obbligatoria per partecipare al concorso del Comune di Napoli 2024 per assumere 50 maestri di sostegno a tempo indeterminato, accettando il ricorso presentato dalla Uil Fpl di Napoli e Campania. Inizialmente, il bando di concorso richiedeva sia il titolo di sostegno (T.F.A., Tirocinio Formativo Attivo) che il possesso di una Laurea Magistrale, impedendo ai candidati diplomati di partecipare con il solo diploma di maturità.

Grazie al ricorso accettato dal Tar della Uil Fpl, i diplomati possono continuare nel processo di selezione e essere considerati per l’assunzione a tempo pieno e indeterminato nelle scuole comunali. L’ordinanza numero 397/2024 della Quarta Sezione del Tribunale Amministrativo Regionale della Campania ha accolto il ricorso presentato dalla UIL FPL di Napoli e Campania, permettendo ai ricorrenti di continuare nella prova concorsuale, se le rispettive domande di partecipazione sono state acquisite correttamente dall’Amministrazione.

La Uil Fpl ha dichiarato che il bando del concorso era in contraddizione con la normativa vigente, limitando la partecipazione ai candidati che possedevano una laurea magistrale. Ora, i diplomati hanno l’opportunità di concorrere per uno dei 50 posti disponibili per maestri di sostegno presso il Comune di Napoli nel 2024.

Fonte

Leggi Anche